GALLERIES AUTORI – NUOVA GALLERY DI BENEDETTO MACCA

per accedere alle galleries di Macca click sulla foto, oppure | QUI |

“Le case del Po – immagini di Benedetto Macca”

Una nuova gallery di Benedetto Macca, “Le case del Po”, che si aggiunge al suo primo lavoro già pubblicato sul Blog (“Terramare”). Questo nuovo lavoro di Macca è una ricerca intensa e tecnicamente eccellente del paesaggio antropizzato del Po. Una ricerca, come ho avuto modo di testimoniare allo stesso Macca, che ho già avviato anch’io da qualche tempo (nel territorio mantovano) e che incontra i miei fortissimi interessi per questo modo di interpretare il paesaggio.
“Le case del Po” di Benedetto non sono più “strutture”, ma  immortali e silenti guardiani, che sembrano volerci offrire una testimonianza del tempo trascorso e di quello che verrà dopo di noi..
Le percepisco come “Presenze” capaci di nascondere, dietro queste urlanti mura, storie ricche di vita e infiniti racconti narrati con un ritmo lento e quieto…
L’esatto contrario di ciò che accade, invece, nella vita quotidiana a ciascuno di noi..
Ancora una volta, una ricerca lucida e tecnicamente ineccepibile che sembra così lontana da quelle “arrangiate” e prodotte in Trentino, dove, intense esplorazioni su importanti valli sembrano aver prodotto come unico risultato, il “nulla/vuoto” o, al massimo, auto-celebrative catalogazioni…

Bisogna riflettere su questi lavori del paesaggio e (ri)leggerli, con umiltà ed attenzione, per imparare…

Pubblico volentieri anche quello che Benedetto mi ha fatto pervenire su questo lavoro.

Luca Chistè

| galleries di Benedetto Macca |

Dalla Mostra de “il BiancoeNero”

“La Collettiva 2007″

Giugno 2007 Galleria Ucai Vicolo San Zenone Brescia

LE CASE DEL PO

Sono immagini di cascine, barchesse, casoni, muri e finestre trovate lungo gli argini del Grande Fiume da Pieveottoville nel Parmigiano sino a Comacchio.

Volevo  rendere, attraverso la texture dei muri nella luce del pomeriggio, attraverso i cieli, le nuvole sulla pianura e i passaggi di chiaroscuro dell’ombra portata dei pioppi, la malinconia del lento disfarsi delle cose dell’uomo.

Benedetto Macca