Positiva inaugurazione per “Telecom” alla Foto-forum di Bolzano

Sono stati davvero tanti (e non vi nascondo la mia gioia, unita ad una certa commozione…) gli amici ed i fotografi che hanno preso parte all’inaugurazione della rassegna “Telecom” presentata alla Galerie Foto-forum di Bolzano martedì scorso.

Attraverso il blog (e il relativo caricamento via RSS-feed su Facebook) desidero di cuore ringraziare tutti gli intervenuti e gli amici Hartmut Prünster e Patricia di Foto-forum per la professionalità e la grande disponibilità dimostrata nell’organizzazione e nell’allestimento della rassegna.

[ nella foto: Hartmut Prünster di Foto-forum Galerie - ph. Reinhard Frena © ]

Ringrazio anche Paola, la mia compagna, che mi ha aiutato, con cura e passione, a predisporre le 40 brochure di presentazione contenenti le stampe a tiratura limitata pensate per l’evento.
Questa esposizione, sulla base degli ottini risultati conseguiti (anche attraverso i media), consentirà di sviluppare interessanti sinergie fra Galerie Foto-forum di Bolzano e Phf Photoforma di Trento, con l’obiettivo di rendere possibili scambi di rassegne e l’avvio di future collaborazioni sulla fotografia regionale.
Oltre a segnalarvi il link della gallery dove sono raccolte le 32 foto esposte (i cui originali sono stati stampati su carta Hahnemühle Baryta FB da 350 gsm e montati su cornici 50x70cm), segnalo i link di puntamento sul quotidiano “L’Adige” (che ringrazio per aver permesso la pubblicazione del documento) di martedì 22 febbraio. Il pezzo del quotidiano Adige contiene importanti considerazioni  sulle ipotesi di lavoro che hanno portato alla realizzazione di questo specifico progetto fotografico.
Un cordiale saluto a tutti e, ovviamente, alla prossima…

Luca Chistè | febbraio 2011 | ©


| » Articolo quotidiano “Adige” 22.02.2011

| » Gallery fotografica rassegna “Telecom” [Foto-forum Galerie di Bolzano]

 

 

 

 

 

 

 

 

“TELECOM” | rassegna alla Galerie Foto-forum di Bolzano

Il 22 febbraio, ad ore 19.00 presso lo spazio espositivo Galerie Foto-Forum di Bolzano [Piazzetta Maria-Delago nr. 6], presenterò il nuovo progetto fotografico “Telecom”; un’indagine fotografica sul paesaggio contemporaneo, basata sull’esposizione di 32 stampe fine-art di cui ho curato personalmente la stampa in formato A2.
Per maggiori informazioni, vi invito a consultare la presentazione del lavoro ed a visualizzare l’invito predisposto da Foto-Forum Galerie.
Questa iniziativa, inoltre, apre una collaborazione fra la prestigiosa realtà bolzanina e Phf Photoforma per possibili ipotesi di collaborazione e avvio di nuove progettualità fotografiche.
Per la vernice sto predisponendo la stampa di una brochure a tiratura limitata di una serie di immagini, fra quelle che saranno esposte in rassegna, realizzate in formato A4.
Inutile dirvi che avervi alla vernice sarebbe un grandissimo piacere..

» INVITO

» PRESENTAZIONE RASSEGNA E NOTE TECNICHE

N.B.

la gallery fotografica delle immagini esposte sarà online dopo il 22 febbraio, data dell’inaugurazione a Bolzano dell’evento [ore 19.00 | p.zza Maria Delago nr. 6]


SCHEDA DELL’EVENTO
:

Titolo: “Telecom – fotografie sul paesaggio urbano contemporaneo”

Periodo: 23.02 – 12.03.2011

Orari: martedì -venerdì: 10.00-12.00, 15.00-19.00 | Sabato 10.00-12.30

Ubicazione & contatti galleria:
Galerie | Galleria Foto-forum
Platz | Piazzetta Maria-Delago 6
39100 Bozen | Bolzano
Tel | Fax +39 0471 982159
website: www.foto-forum.it
e-mail: info@foto-forum.it

TELECOM |un’indagine tematica sul paesaggio urbano

per accedere alla gallery click sulla foto o | QUI |

Dopo aver presentato questo progetto fotografico a Pergine (uno slide-show con accompagnamento musicale), ho deciso di pubblicare gli scatti di questo “nuovo” lavoro a cui mi sono dedicato a partire dal 2007.

A seguito dell’ampia diffusione dei cellulari, Telecom Italia sta attuando un piano di dismissione delle cabine telefoniche pubbliche.
L’authority ha decretato che il numero complessivo delle postazioni telefoniche pubbliche (PPT) esistenti può essere progressivamente ridotto.
Ogni anno, pertanto, 30.000 telefoni pubblici saranno rimossi.
Le cabine Telecom sono state, e lo sono tuttora, parte integrante del nostro paesaggio urbano.

Come spesso accade per infrastrutture dedicate ad un pubblico servizio, le cabine telefoniche sono diventate un luogo dove i writers, le persone comuni e, soprattutto il tempo, hanno costruito, spesso senza volerlo, piccole storie..
“Impronte” di un passaggio, di una comunicazione estemporanea e di un tempo che tutto logora e che, anche su questi manufatti, finisce con lo scavare segni profondi ed indelebili..
Di più, questo lavoro, a cui attribuisco un particolare valore concettuale, sotto il profilo simbolico mi pare possa rappresentare questo nostro momento storico, caratterizzato da una decomposizione valoriale che appare ineluttabile, barbara e senza fine e che, sempre più spesso, ci fa dimenticare di appartenere ad una società civile..

Questa ricerca, iniziata come detto nel nel 2007 ed in parallelo al lavoro: “In the bar”, prosegue l’idea che è possibile trovare immagini interessanti nelle cose di tutti i giorni e che, troppo spesso, diamo per scontate..

Come tutte le ricerche che rappresentano la mia visione sul paesaggio urbano contemporaneo, anche questa, al pari di “Urban pola portraits” [si veda QUI per la gallery relativa) è rigorosamente “working in progress” e, pertanto, questa selezione è un concentrato ristretto di immagini rispetto al materiale disponibile che, con intatta passione, raccolgo da moltissimo tempo..

Luca Chistè | dicembre 2010 | ©